Durante la conferenza stampa di presentazione di Milano Moda Donna la Camera Nazionale della Moda ha presentato gli ultimi dati dei Fashion Economic Trends dell’industria italiana, che vedono un fatturato complessivo (moda più settori collegati) raggiungere quota 90,237 miliardi di euro (+0,8%).

A sostegno è venuto l’export, che è aumentato del 6% grazie a un contributo maggiore dai mercati extra-Ue (+12,4%) nei primi 10 mesi. In rialzo anche l’export verso l’Asia con la Corea a +14,9%, il Giappone a +10,6% e la Cina a +5,6%, mentre Hong Kong ha perso il 7,8%. Bene Regno Unito (+8,1%) e Francia (+5,9%), in contrazione la Germania (-2,0%).

 

Le previsioni economiche di dicembre erano migliorate, ma poi il panorama è cambiato radicalmente, a causa dei continui conflitti in Medio Oriente e Libia, la questione della Brexit e ora l’allarme su scala globale per l’epidemia di coronavirus. L’impatto economico di quest’ultima è attualmente non calcolabile, anche se i provvedimenti del Governo cinese sono senza precedenti.

Il saldo commerciale della moda italiana nei primi 10 mesi del 2019 è attivo per 19,2 miliardi di euro e in crescita di 2,3 miliardi di euro rispetto al 2018. Per l’insieme di moda e settori collegati il saldo commerciale è di 27,5 miliardi di euro, +3,1 miliardi di euro sul 2018.

fonte: Fashion Magazine

 

 

Share This